Arance Sicilia - Proprietà e tipologie


L'arancia (Citrus sinensis) è il frutto dell'arancio, di forma sferica, con la buccia di colore acceso fra il giallo e il rosso. È un agrume ipocalorico, ricco di vitamina C, gradevole e con un ottimo insieme di sostanze nutrienti utili alla salute. L'arancia presenta esternamente una scorza (pericarpo, zeste), caratterizzata da una leggera ruvidezza, inizialmente di colore verde e poi, nel frutto maturo, gialla, arancione o rossastra. La parte interna (endocarpo) è polposa e commestibile ed è divisa in logge (spicchi) ricche di succo di colore giallo, arancione o rosso.

Proprietà dell'arancia
  • L' arancia a polpa rossa, pigmentata, contiene l'87% circa d'acqua, molti minerali come calcio, fosforo, potassio, ferro, selenio e soprattutto diverse vitamine fra cui oltre alla vitamina C, la A, B1, e la B2.
  •  Il contenuto di vitamine B1 e B2 stimola l'appetito, l'accrescimento, la digestione e migliora il sistema respiratorio
  • Contiene sali minerali come il calcio, il bromo che ha effetto calmante, il magnesio che contribuisce a mantenere l'equilibrio del sistema nervoso e costituisce difesa contro alcune malattie come il cancro, il fosforo che stimola l'attività cerebrale, lo zinco che aumenta l'azione e l'efficacia delle vitamine, il rame e il ferro che prendono parte al processo di produzione dei globuli rossi, lo zolfo che rafforza legamenti e tendini.
  • Contiene anche molti polifenoli, molecole fortemente antiossidanti.
  • favorisce la deposizione di calcio e fosforo nelle ossa e nei denti; proprio per questo è molto importante nella dieta delle donne in gravidanza ed in menopausa, in quest’ultime previene l'osteoporosi.
  • presenta proprietà antianemiche perché favorisce l'assorbimento del ferro, utile per la formazione dei globuli rossi, ed inoltre, per chi fuma, è consigliabile l'ingestione di dosi più alte di vitamina "C" al fine di ridurre i danni da nicotina.
  • E’ un'ottima fonte di acido citrico che, una volta nell'organismo, abbassa il pH, cioè l'acidità, come quella dell'urina e quindi previene la formazione di calcoli renali e migliora i processi digestivi
  • E' noto altresì chela fibra contenuta nel callo bianco contenuto sotto la buccia, regola l'assorbimento degli zuccheri, dei grassi e delle proteine, evitando il diabete, l'arteriosclerosi e favorisce il transito intestinale
  • Contiene  caroteni che sono precursori della vitamina "A" utili per il sistema visivo e contro infezioni di varia natura.

L’arancia offre molteplici soluzioni ad emergenze di vario genere:

-i gargarismi con il succo d'arancia giovano nelle gengitivi e stomatiti;

-L'infuso della scorza gode di proprietà e digestive;

-In cosmesi la polpa dei frutti viene utilizzata per ottenere una maschera che aiuta a prevenire l'avvizzimento precoce della pelle e la formazione di rughe;

-il  succo costituisce un importante ingrediente di lozioni astringenti e tonificanti;

-efficace integratore naturale per la ricchezza di sostanze utili per affrontare il quotidiano dispendio di energie.

Arance pigmentate

ARANCE PIGMENTATE RICCHE DI ANTOCIANINE

CONTENUTO DI FENOLI TOTALI nei succhi di Tarocco “Meli”  è di 905,00 mg/L  nel  eTarocco “TDV” è di 896,24 mg/L

I frutti più pigmentati sono quelli del Tarocco “TDV” e del Sanguinello “NL 49-5-5” con contenuti di antocianine, rispettivamente, di 49,42 mg/L e 128,34 mg/L.

Gli antociani sono dei pigmenti naturali che danno alle arance rosse tutto il loro colore ed il loro sapore unico, sono degli antiossidanti che combattono i radicali liberi (responsabili dell'invecchiamento), svolgono tutta una serie di importanti funzioni fisiologiche e soprattutto sono fondamentali nella prevenzione dei tumori

Per quanto riguarda i flavononi e gli acidi idrossicinnamici i genotipi più ricchi di questi

componenti sono la cv. Sanguinello “Moscato” e la cv. Tarocco “Meli”.

I valori di vitamina C sono pressappoco uguali ad eccezione del Tarocco “Meli” e “Tapi” che si sono distinguono dagli altri per contenuti più elevati e il contenuto elevato di vitamina C  influenza positivamente l’attività antiossidante delle antocianine e dei fenoli

 Arance ombelicate - bionde

L'arancia navelina e l'arancia washington navel sono dette arance ombelicate per la presenza dell'ombelico (in inglese navel), che segnala il frutto gemello al suo interno. Sono ricche di vitamina C  e  succose. Ogni arancia contiene circa il 36 - 42 % di succo e una bassa percentuale di acidità che va da 0,75 a 1,3. Le naveline sono le prime arance a maturare dopo la lunga pausa estiva , il periodo di raccolta va dalla fine di novembre alla fine di dicembre. 
Le washington navel iniziano a germogliare nei primi di marzo ed emettono i boccioli dei fiori nella prima metà di marzo. Si distinguono dalle naveline perché sono di dimensioni maggiori, più tondeggianti  e con un rapporto zuccheri acidi più equilibrato.

La Valencia è la varietà bionda più diffusa in Spagna e nel mondo,di forma sferica, la buccia  è di colore arancio chiaro e di spessore medio. La polpa  è succosa e quasi del tutto priva di semi, il sapore è agrodolce dal gusto delicato. La maturazione avviene nel mese di Aprile, resiste bene sull'albero e viene raccolta fino a Giugno. L'arancia valencia resiste bene anche dopo la raccolta e per questo viene generalmente conservato a lungo in appositi refrigeratori, per essere commercializzato dalla grande distribuzione in periodi diversi dell'anno.

Calorie e valori nutrizionali delle arance (100 g di prodotto)

Calorie:        47 kcal
Proteine:      0,94 g
Grassi:         0,12 g
Fibre:           2,4 g
Carboidrati:  11,75 g
Acqua:         86,75 g
Vitamina C:  53,2 mg

Le proprietà del mandarino 

Il mandarino ha notevoli proprietà terapeutiche. Del frutto non si butta nulla: la sua buccia infatti è piena di limonane (principio antiossidante) che ha la caratteristica di ritardare l’invecchiamento della pelle e sempre dalla buccia si estrae un olio essenziale in grado di calmare l’ansia e combattere insonnia e ritenzione idrica.

Molto ricco di vitamina C, essenziale per mantenere reattivo e vigile il cervello, il mandarino è anche ricco di fibre e carotene e possiede anche molte vitamine del gruppo B e vitamina A, oltre ad una consistente percentuale di ferro, magnesio e acido folico.

In considerazione della notevole quantità di fibre in esso presenti, il mandarino risulta particolarmente indicato per il benessere dell’intestino e viene indicato nelle diete perché si presenta come un frutto nutriente e facilmente digestivo.

A differenza di altri agrumi, i semi del mandarino, anche se masticati, non solo non fanno male ma apportano vitamine. La polpa del mandarino (ricca di vitamina C), è utile per prevenire il raffreddore e protegge mucose e capillari.

La vitamina P combatte la ritenzione idrica e favorisce la diuresi;

Contiene calcio, potassio e fibre, indispensabili per le ossa e per l’intestino e regola la pressione arteriosa. Gli scienziati del National Institute of Fruit Tree Science e anche altri studi paralleli sostengono che il mandarino avrebbe proprietà antitumorali (sembra che bere un bicchiere di succo di mandarino al giorno riduce il rischio di sviluppare il tumore del fegato) e proteggerebbero il cuore. I ricercatori australiani sostengono, inoltre, che il consumo di arance e mandarini ridurrebbe del 50% le probabilità di cancro del tratto digestivo e del 20% di ictus.

Valori nutrizionali del mandarino per 100gr. di prodotto 
Proteine: 0,9 
Lipidi: 0,3 
Glucidi: 17,6 
Fibre: 1,7 
Vitamine:A, B, C, PP 
Minerali: Ferro Potassio, Calcio, Fosforo 
Calorie: 72

Il mandarino in cosmesi 
Il mandarino ha sulla pelle un effetto depurativo e drenante ma non solo: l’olio di mandarino è utile anche per combattere la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite. Infatti utilizzando la buccia del mandarino viene creato un olio con il quale si può effettuare un salutare massaggio sulle gambe che facilita il riassorbimento dei liquidi e riduce la cellulite.

Sono note le sue proprietà emollienti, purificanti e stimolanti particolarmente importanti per il corretto funzionamento del metabolismo.

L’olio di mandarino (biologico al 100%) è quindi molto efficace per i massaggi corporei; a fine trattamento viene completamente riassorbito lasciando la pelle vellutata ed idratata.